L'allattamento al seno.

Pubblicato il da vally83

I benefici del latte materno per il bambino e dell'allattamento per la mamma.

Allattare al seno è il gesto più spontaneo e naturale per una mamma, è anche il miglior modo per aiutare il proprio bambino a crescere in salute.

Il latte materno ha molteplici benefici, alcuni sono riconducibili alle proprietà stesse del latte altri, invece, agli aspetti emozionali legati all'allattamento naturale.

La composizione del latte materno è la più appropriata per le esigenze del neonato in quanto proteine, zuccheri, grassi, sali minerali e vitamine sono presenti in modo perfetto e specifico, mentre gli enzimi in esso contenuti ne facilitano la digestione.

In primis il latte materno protegge biologicamente il neonato fornendogli, nei primi sei mesi di vita, tutti i nutrienti necessari, con il vantaggio di aiutare il neonato a difendersi dalle malattie, in quanto il latte materno contiene anticorpi che rafforzano il sistema immunitario che impiega diversi anni a maturare.

In secondo luogo, il latte materno è un toccasana per il neonato, con effetti positivi anche a lungo termine sulla sulla crescita e salute:

  • Previene la comparsa precoce di diabete e ipertensione;
  • Aiuta a prevenire l'asma allergica e altri problemi digestivi e cutanei;
  • Grazie alla presenza di una proteina che regola il metabolismo dei grassi e zuccheri, risulta un valido antidoto contro l'obesità;

E' stato dimostrato che l'allattamento materno è particolarmente vantaggioso anche per la mamma;

Ecco i motivi:

  • Rafforza il legame affettivo tra madre e bambino;
  • Previene la depressione post-parto in quanto, durante l'allattamento, la madre produce ormoni come la prolattina e l'ossitocina che favoriscono un positivo comportamento materno;
  • Riduce il rischio di tumori alle ovaie e al seno;

Ci sono infine anche alcuni vantaggi pratici da non sottovalutare:

  • Il latte materno è sempre disponibile e alla giusta temperatura;
  • Ovunque ci si trovi non c'è bisogno di diluizioni, sterilizzazione, grammature;
  • La cosa più importante è che non comporta alcun costo;

Per tutti questi motivi si raccomanda di continuare l'allattamento al seno fino al sesto mese compiuto e, se possibile, di considerare il latte materno come componente di una dieta equilibrata anche dopo l'inizio dello svezzamento fino a dodici mesi.

l'appagamento - satisfactionl'appagamento - satisfaction

Commenta il post